Trattamenti Anticellulite - Clinica Dermolife

Consultazione Gratuita

Il tessuto adiposo è un tipo speciale di tessuto composto da cellule adipocitarie che formano diversi pellet. Queste cellule accumulano trigliceridi e rilasciano acidi grassi e glicerolo. Queste cellule subiscono alcuni cambiamenti morfologici che successivamente portano alla formazione dell'adipocita finale. Il colore di questi tessuti è bianco, come incolore, scuro o multicolore. Il grasso depositato nel tessuto è in due forme; il primo ha a che fare con il modo in cui il cibo viene mangiato, mentre il secondo non dipende da esso perché anche nelle persone deboli non scompare completamente.
La cellulite è una degradazione infiammatoria del tessuto adiposo della pelle, caratterizzata da una struttura del tessuto alterata dalla disfunzione del flusso sanguigno e della linfa. Clinicamente l'aspetto della pelle è al contempo bucato e colorato come la pelle arancione con rigonfiamenti che sembrano nudi.
L'origine della cellulite dipende da diverse cause come: predisposizione familiare, struttura corporea, fattori ormonali, fattori vascolari, ecc. Tutte queste cause sono aggravate dall'aumento della vita sedentaria, dallo stress, dall'epilessia e dai disturbi digestivi, ma anche da un'alimentazione scorretta e malsana.

1) È POSSIBILE DISTACCARE QUATTRO FASI PRINCIPALI DI DEGRADAZIONE PROGRESSIVA:


a) Questo è lo stadio caratterizzato da edema e stasi linfatica venosa, con l'incapacità di drenare i liquidi corporei. Pertanto i tessuti rimangono pieni d'acqua, aumentano di volume e sono separati da altre fibre elastiche. La pelle diventa meno elastica.
b) In questa fase i fenomeni sopra menzionati diventano più evidenti e più enfatizzati. La situazione è aggravata dalla circolazione, la pelle è pallida e fredda. Se l'idratazione si mantiene, l'epidermide si diluisce, perde elasticità e diventa fragile e delicata.
c) Nel terzo stadio i micro-noduli diventano sempre più evidenti e iniziano a interrompere lo scambio metabolico a livello vascolare, la pelle diventa come la pelle arancione e può persino essere associata a dolore al tatto. d) Il quarto stadio è associato ad un aumento del numero e delle dimensioni dei macromoduli, rimovibili e dolorosi dalla pressione. I tessuti iniziano a raccogliere scorie, acqua e grassi.
Prima di poter iniziare un trattamento specifico, è necessario stabilire la cellulite, la localizzazione e i fattori che la provocano. All'inizio, viene impedita l'evoluzione della patologia e quindi le cause che l'hanno creata vengono corrette. Alcuni dei metodi utilizzati contro la cellulite sono lipolitici come emulsiolipolisi ad ultrasuoni, ossigenoterapia o lipostabil. Succede che questi metodi sono combinati tra loro per un trattamento più efficiente. Un supporto per la terapia medica può anche essere il linfodrenaggio manuale che aiuta il microcircolo. Un altro modo è lipostabil, un farmaco che viene iniettato nell'area in cui si accumula la cellulite e aiuta a scongelarlo. Ciò riduce il volume dell'area con cellulite e ritenzione acquosa, migliora la microcircolazione vascolare oltre a migliorare l'elasticità e la tonificazione della pelle. Questo trattamento è anche associato all'uso di varie creme con un effetto stimolante e lipolitico che accelera gli effetti del trattamento.


2) CABOXYTERYPHIA PER STILI, CELLULITINA, SORPRESE SU SYVE

La carbossiterapia è un trattamento che viene utilizzato per combattere la cellulite, le strisce o la cicoria. Funziona grazie all'azione dell'anidride carbonica che reagisce alla pelle dandole un aspetto più sano e combattendo il grasso. - Cos'è la caboxyterapy?
L'anidrite carbonica è un gas naturale presente in ogni corpo umano. È un sottoprodotto del metabolismo e aumenta con l'aumento della tensione muscolare. Ciò significa che quando si esegue l'attività fisica, aumenta la quantità di biossido di carbonio nel tessuto. Il ruolo del biossido di carbonio è quello di espandere i vasi sanguigni e in questa forma porterà più ossigeno ai muscoli. Pertanto i muscoli crescono dopo l'attività fisica. L'anidrite carbonica (CO2) ha un altro ruolo importante; distrugge le cellule adipose sotto la pelle. Per questo motivo la terapia carbossilica viene utilizzata per trattare la cellulite e le strisce. Oltre all'effetto sulle cellule adipose, l'anidrite carbonica aumenta la quantità di sangue nel tessuto fibroso della pelle dandogli un aspetto più sano. Interferisce con la cellulite e il grasso eliminandoli.
- Come funziona la terapia carbossilica?
Prima di tutto è necessario un esame medico della cellulite per decidere la quantità di CO2 da iniettare. La sessione dura 10-15 minuti in cui la CO2 viene iniettata sotto la pelle in età molto sottile. (dopo 0,3 mm). Il processo è molto semplice e non richiede tempi di recupero e non viene utilizzata l'anestesia. Il trattamento non provoca allergie o effetti collaterali. La terapia carbossilica può essere eseguita da 4 a 16 sessioni. Le sessioni possono essere tenute quotidianamente o ogni 3-4 o 7 giorni.